MARINA VARGAS

ARTISTI

BIOGRAFIA

Marina Rodríguez Vargas è nata a Granada il 28 ottobre 1980. Conosciuta come Marina Vargas, è un'artista spagnola multidisciplinare. Il suo linguaggio artistico si concentra sull'iconografia classica, il sacro, la mitologia, creando repliche realizzate in formati monumentali sotto uno sguardo femminista impegnato che permea tutto il suo lavoro.

Nel 2003 si è laureato in Belle Arti presso l'Università di Granada, dove ha poi completato un Master in Produzione e Ricerca nell'Arte, nel 2011. Dal 2001, prima della laurea, ha iniziato la sua carriera professionale esponendo in diversi spazi opere sperimentali.

La realizzazione dei suoi progetti è preceduta da lunghi periodi di studio, ricerca e letture specializzate sui temi della storia che affronta, tanto che trascorre molte ore prima della realizzazione di ciascuna delle sue sculture. L'artista svolge il suo lavoro, inserito nel neobarocco, con un'attenta messa in scena. Nelle sue opere ci sono dialoghi costanti intorno alle idee delle idolatrie religiose ebraico-cristiane dell'Occidente, sessualità, femminilità, violenza, amore e desiderio; un'opera piena di dramma, brutalità e bellezza combinate. Troviamo così opere in cui regna il simbolismo revisionista delle identità contemporanee, creando un nuovo modello di bellezza ibrida e mostruosa che ha completamente dimenticato il silenzio del canone classico.

Nessuno è immune mostra l'ironia con cui ogni opera affronta, creando situazioni controverse che non seguono il canone accademico a cui, secondo l'iconografia storica, appartengono. Presenta questa serie nella sua prima mostra personale in un museo in Spagna, il Centro Atlántico de Arte Moderno (CAAM), a Las Palmas de Gran Canaria, nel 2013. Nessuno è immune, riunisce pezzi di scultura, pittura e fotografia, oltre ad un'opera di pittura murale realizzata in situ in una delle sale d'arte del centro. I suoi lavori sulle cinque Piedades, o le dodici sculture monumentali del suo progetto Né animale né angelo, sono rappresentati in formati colossali, facendo parte di numerose mostre collettive.

L'opera La Piedad invertida o la Madre Muerta, una ricostruzione de La Piedad, di Michelangelo, che si trova nei Musei Vaticani, è stata vista a Nuevo León, Baja California (Messico), nel 2017. Successivamente è stata esposta in numerose istituzioni e gallerie d'arte.

Nel 2015, in una vasta mostra personale al Museo Arte Contemporáneo, il CAC di Malaga presenta la mostra intitolata Gutting the canon, composta da 12 sculture realizzate in polvere di vetro e dipinte in un colore. La disposizione delle opere nelle sale si presenta come una classica esposizione di sculture: alcune, su piedistalli; altri, sdraiati a terra.

Nel 2017 ha presentato la mostra The Lines of Destiny al Museo ABC di Madrid, dopo essere stato selezionato nel programma Connections, promosso dalla Fondazione Banco Santander in collaborazione con il museo specializzato in disegno e opere su carta, il Museo ABC. La linea espositiva di questo museo permette di avvicinarsi al disegno contemporaneo. Il programma Connections, a cura di Oscar Alonso Molina, invita nel suo programma annuale una serie di creatori a realizzare un'opera inedita, basata su due opere scelte tra i fondi di entrambe le istituzioni, quelle del Museo ABC e quelle della Fondazione Banco Santander .

ESPOSIZIONI

DSC_7685.jpg

9 febbraio - 10 marzo 2019

PUBBLICAZIONI

marina vargas catalogo-1.jpg

Sfoglia catalogo

MARINA VARGAS
Rito e realtà